EXTRA SCHOOL

Attività extra

I LABORATORI

Il Nido Scuola 0-6 propone laboratori e corsi a completamento dell’offerta formativa, per lo più in orario extracurriculare e quindi rivolti anche ad utenti esterni.
Il fine è quello di permettere al bambino di “sperimentarsi” conoscendo più linguaggi possibili, costruire una propria conoscenza del mondo, rendersi più consapevole, crescere e formare la propria personalità.

SCARICA QUI CORSI EXTRA SCHOOL 2023-24

ACQUATICITÀ

L’acqua, come è noto, fornisce al bambino una serie di stimoli sensoriali e motori propedeutici allo sviluppo neuro-psico-motorio, cognitivo ed affettivo-relazionale che vanno a contribuire all’arricchimento del bagaglio emotivo dei piccoli.
All’interno della sede di Family District è presente una piscina al chiuso strutturalmente adatta ai bambini di fascia prescolare in cui si svolgono corsi di acquaticità.
L’equipe di acquaticità, oltre ad aver un profilo qualificato legato alle discipline acquatiche ha seguito un iter formativo e professionale legato alla psicologia che permette un approccio fondato sull’ascolto emotivo, nel rispetto dei tempi e dei bisogni del bambino e valorizza la presenza del genitore, fuori e dentro l’acqua.

Gli obiettivi del percorso di acquaticità sono:

  • consapevolezza del Sé corporeo;
  • familiarizzazione con l’ambiente acquatico;
  • promozione dell’attenzione e concentrazione;
  • miglioramento della forza e della coordinazione;
  • sviluppo di una progressiva autonomia acquatica.

PSICOMOTRICITÀ

La psicomotricità è un approccio pedagogico che dedica particolare attenzione alla persona, alla relazione e alla corporeità attraverso il gioco.
In generale si riferisce a un concetto di movimento con uno scopo e con una progettualità.
È uno strumento privilegiato dal bambino per conoscere, esprimere ed elaborare il suo mondo interiore a confronto con quello esterno.
Favorire il movimento, la creatività e l’interazione con l’altro attraverso la dimensione del gioco spontaneo valorizza le qualità socializzanti, cognitive, affettive, rispondendo ai bisogni fondamentali del bambino.
Questa disciplina permette anche di lavorare sulla prevenzione delle varie forme di disagio, operando affinché il bambino non solo migliori il suo equilibrio e la sua coordinazione ma cresca nell’autostima, nel rapporto con gli altri e nella comunicazione intervenendo quindi direttamente nei suoi processi evolutivi.